Skip to main content

Newsletter

entra nella famiglia di AltroStile e riceverai i manuali del benessere e contenuti in anteprima, potrai disiscriverti quando vorrai


Rimaniamo in CONTATTO

entra nella famiglia di AltroStile e riceverai i manuali del benessere e contenuti in anteprima, potrai disiscriverti quando vorrai

Equilibri Umani di Patrizia Landini

Ogni mercoledì alle 18:30,  in diretta con voi per parlare di
Alimentazione, Benessere, Medicina tradizionale e complementare.
In studio, Ospiti di Settore.
Direzione Tecnica e Artistica di Alessandro Castagna


, ,

Il libro di Harry: il Principe paragonato a Ulisse

Il libro del Principe Harry lo vede ritratto sotto una luce intima e attuale
Principe Harry

Segue uno schema classico il percorso della vita del Principe Harry, e il suo libro lo dimostra.

The Spare

Il libro scritto dal Principe Harry, “The Spare”, ha immediatamente conquistato le classifiche dei libri più venduti, tanto da farlo comparire al livello di un’opera classica come l’Odissea di Omero. Infatti, il critico letterario Arnaldo Colasanti ha fatto un paragone tra l’eroe greco e il principe inglese per spiegare l’enorme successo editoriale del libro in pochi giorni.

Come Ulisse

Secondo Colasanti, il protagonista del libro, ovvero il principe Harry, segue uno schema classico come quello di Ulisse, in cui si racconta la storia di un grande principe massacrato. Harry è stato privato della madre e del suo ruolo di erede al trono, sostituito dal fratello maggiore. Questa narrazione è simile a quella di Ulisse che, dopo essere stato lontano da casa per molti anni, trova la sua casa occupata da altri e deve lottare per riconquistarla.

Il ghostwriter

Ma il successo del libro di Harry non è solo legato alla sua storia personale. Il libro è stato scritto da J.R. Moehringer, uno dei più grandi ghostwriter del mondo, che ha scritto anche la biografia di Andrè Agassi, anch’essa un grande successo editoriale, e di Phil Knight, il co-fondatore di Nike.

Inoltre, il libro parla anche della lotta tra due fratelli, quello “sfigato” e quello fortunato, e del tema della famiglia e della regina, ovvero lady Diana e il ruolo che hanno avuto per Harry sia come madre sia come figura pubblica. Questi elementi hanno attirato l’attenzione del pubblico, che ha premiato il libro con 250mila copie acquistate in Italia in soli tre giorni.

Il successo del libro di Harry è ancora più straordinario se si considera che il libro più venduto in Italia nel 2022, “Fabbricante di lacrime” di Erin Doom, ha venduto solo 450mila copie in un anno. Anche libri come “Cambiare l’acqua ai fiori” di Valerie Perrin e “I leoni di Sicilia” di Stefania Auci, i più venduti rispettivamente nel 2020 e nel 2019, hanno raggiunto le 300mila copie in un anno. Anche se la stima di Harry rimane ancora lontana dai traguardi di autori come Andrea Camilleri, che ha venduto oltre trenta milioni di copie in Italia e più di cento nel mondo, questo successo è comunque un grande risultato per il principe inglese.

Il punto di vista di Harry

Inoltre, il libro è un’occasione per gli appassionati di conoscere meglio il suo punto di vista sulla sua vita e sulla sua esperienza all’interno della famiglia reale britannica.

Il successo del libro di Harry dimostra come la narrazione di una storia personale, unita alla maestria di un grande ghostwriter e alla scelta di un tema universale come la lotta tra fratelli e la famiglia, possa catturare l’attenzione del pubblico e diventare un bestseller.

Ma il successo di Harry come scrittore non è solo legato alla sua fama e alla storia personale che racconta nel libro, è importante anche il lavoro di J.R. Moehringer, l’autore che ha curato la stesura del libro. Il suo stile di scrittura coinvolgente e appassionante è stato fondamentale per la realizzazione di un libro che sta attirando l’attenzione di lettori di tutto il mondo.

La scelta di parlare della sua salute mentale

C’è un’altra ragione per cui questo libro ha fatto tanto rumore: la scelta di Harry di parlare apertamente dei suoi problemi mentali e della sua lotta contro la depressione e l’ansia.

In un’epoca in cui la salute mentale è un tema sempre più rilevante e attuale, la testimonianza di Harry può essere d’ispirazione per molte persone. Il fatto che un membro della famiglia reale britannica parli apertamente dei suoi problemi mentali può aiutare a combattere lo stigma che ancora spesso circonda queste problematiche e a far sì che sempre più persone si sentano libere di chiedere aiuto.

Questo libro è diventato un evento mediatico che ha attirato l’attenzione di lettori di tutto il mondo e ha fatto sì che la testimonianza di Harry possa essere d’ispirazione per molte persone che lottano con problemi simili.

Harry come Ulisse: un eroe che, grazie alla sua forza e al suo coraggio, riesce a tornare a casa e a riscattarsi. Una storia che, come ha dimostrato il successo del libro, continua ad appassionare e a commuovere.

Articolo a cura di:

Patrizia Landini

Giornalista di Salute e Benessere

La nostra TV che da sempre è la nostra finestra sul mondo della crescita evolutistica dell’umanità.
Dal 2011 Partner Ufficiale di YouTube, seguirà costantemente il nostro lavoro di divulgazione e supporto delle buone pratiche