Newsletter

entra nella famiglia di AltroStile e riceverai i manuali del benessere e contenuti in anteprima, potrai disiscriverti quando vorrai


Rimaniamo in CONTATTO

entra nella famiglia di AltroStile e riceverai i manuali del benessere e contenuti in anteprima, potrai disiscriverti quando vorrai

Patrizia Landini

salute e benessere sono cruciali per la qualità della vita, per essere noi stessi fino in fondo e portare il cambiamento nella società


,

La petizione Fur Free Europe ha raggiunto l’obiettivo

Fur Free Europe ha chiuso in anticipo, raggiungendo ampiamente i suoi obiettivi
Fur free Europe

La petizione Fur Free Europe ha chiuso in anticipo, raggiungendo ampiamente i suoi obiettivi. La campagna, lanciata a maggio del 2022, aveva l’obiettivo di impegnare la Commissione Europea a vietare l’allevamento e il commercio di pellicce in tutta l’Unione, e ha raccolto oltre 1,7 milioni di firme. L’iniziativa ha coinvolto oltre 80 organizzazioni non governative europee, sotto l’organizzazione ombrello Eurogroup for Animals e il network Fur Free Alliance, che hanno supportato questa Iniziativa dei Cittadini Europei.

La petizione ha raggiunto la sua soglia nazionale in almeno sette Stati membri, con la Finlandia che ha raggiunto la sua soglia nazionale in un solo giorno, superando le aspettative. L’Italia ha raggiunto la soglia di 53.580 firme in meno di 9 mesi. La decisione di anticipare la chiusura della petizione è stata presa per il suo potenziale impatto sulla imminente revisione della legislazione dell’UE sul Benessere degli Animali in allevamento, come parte della strategia Farm to Fork della Commissione europea.

La campagna ha fatto appello al fatto che numerosi studi scientifici hanno dimostrato che visoni, volpi e cani procione non perdono le loro caratteristiche di animali selvatici, e che l’allevamento non può soddisfare le loro esigenze etologiche. Di conseguenza, la petizione ha chiesto il divieto dell’allevamento di animali per la produzione di pellicce e il divieto di importare prodotti di pellicceria in tutta l’UE.

Secondo Reineke Hameleers, CEO di Eurogroup for Animals, l’allevamento di animali da pelliccia rappresenta un enorme punto cieco morale e con la nuova legislazione sul Benessere degli Animali in arrivo, l’UE ha l’opportunità di porre fine a questa inutile sofferenza una volta per tutte. A tal proposito, molte aziende come LUSH Italia e Save the Duck, si sono esposte in supporto della petizione.

La petizione Fur Free Europe ha dimostrato il crescente impegno degli europei nella lotta contro l’allevamento di animali per la produzione di pellicce. La chiusura in anticipo della petizione rappresenta un importante passo avanti nella lotta contro la crudeltà degli allevamenti di pellicce e per la protezione degli animali selvatici.

Articolo a cura di:

Patrizia Landini

Giornalista di Salute e Benessere

La nostra TV che da sempre è la nostra finestra sul mondo della crescita evolutistica dell’umanità.
Dal 2011 Partner Ufficiale di YouTube, seguirà costantemente il nostro lavoro di divulgazione e supporto delle buone pratiche

Rimaniamo in contatto, iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla nostra newsletter entri nella famiglia di AltroStile, avrai le anteprime dei nostri articoli, video-interviste e iniziative, ma, soprattutto, riceverai in esclusiva, i manuali di AltroStile che produciamo periodicamente per i nostri lettori.

Con l'invio, accetti il trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR per ricevere la newsletter. Legge n. 196/2003

Logo Ufficiale Altrostile Patrizia Landini

Un progetto di Patrizia Landini per un Nuovo Benessere Bioevolutivo

Tra breve


A breve

Gli Archivi di AltroStile

La Produzione di AltroStile

Patrizia Landini

Presenta

Il pensiero che da vita ad AltroStile

Per noi salute e benessere sono cruciali per la qualità della vita delle persone, perchè quando stiamo bene, abbiamo prosperità e felicità, possiamo essere noi stessi fino in fondo e portare il cambiamento dove è necessario. Condividi con noi questo messaggio!

Castagna Alessandro

Presenta

La tecnologia che genera e sostiene

Siamo arrivati al punto in cui la tecnologia ci permette di esprimere perfettamente il nostro intento comunicativo. Ciò che è meglio fare è Pensare, Focalizzare ed Esprimere senza paura. Pretendere che tutti gli strumenti, ci sostengano alla Perfezione!

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa Tribunale di Vicenza: 01/2023
• | Editore: Patrizia Landini | •
Direttore responsabile: Patrizia Landini - P.Iva 04447850241


© Tutti i diritti sono riservati. Le piattaforne sono sviluppate dal Team di AltroStile.

Torna in cima