Skip to main content

Newsletter

entra nella famiglia di AltroStile e riceverai i manuali del benessere e contenuti in anteprima, potrai disiscriverti quando vorrai


Rimaniamo in CONTATTO

entra nella famiglia di AltroStile e riceverai i manuali del benessere e contenuti in anteprima, potrai disiscriverti quando vorrai

Patrizia Landini

salute e benessere sono cruciali per la qualità della vita, per essere noi stessi fino in fondo e portare il cambiamento nella società


Idratazione e salute: sorprendente connessione reciproca

L’idratazione è il processo mediante il quale il nostro corpo mantiene un equilibrio adeguato dei fluidi.

L’idratazione è un aspetto essenziale per la salute e il benessere del nostro corpo.

L’acqua è salute

L’acqua svolge un ruolo fondamentale in numerosi processi fisiologici e mantenere un buon stato di idratazione può portare a numerosi benefici per la salute. Vediamo in dettaglio cos’è e perché è così importante, fornendo consigli pratici su come aumentare l’acqua nel corpo e come valutarne il livello. Scopriremo insieme anche quanta acqua sia necessaria per idratarsi adeguatamente, insomma, a scoprire i segreti dell’idratazione per una salute ottimale.

Cos’è l’idratazione

E’ il processo mediante il quale il nostro corpo mantiene un equilibrio adeguato dei fluidi. L’acqua è il componente principale del nostro organismo e partecipa attivamente a molti processi vitali. È coinvolta nella digestione, nell’assorbimento dei nutrienti, nella regolazione della temperatura corporea, nella lubrificazione delle articolazioni e nel trasporto di sostanze nutritive e di rifiuti. Senza un’adeguata idratazione, il corpo può sperimentare disidratazione, che può portare a sintomi come sete, affaticamento, stanchezza e ridotta performance fisica e mentale.

Perché è importante essere idratati 

Mantenere un buon stato di idratazione è di vitale importanza per il corretto funzionamento del nostro organismo. Una corretta quantità di acqua corporea favorisce la corretta circolazione del sangue, il trasporto di ossigeno e nutrienti alle cellule e la rimozione delle tossine dal corpo. Inoltre, essere idratati influisce positivamente sulla funzione cerebrale, migliorando la concentrazione, l’attenzione e la memoria. Una buona idratazione aiuta anche a mantenere la pelle sana ed elastica, riducendo il rischio di secchezza e rughe. Inoltre, è essenziale per il corretto funzionamento del sistema digestivo, aiutando a prevenire problemi come la stitichezza.

D’altra parte, la disidratazione può avere effetti negativi significativi sulla salute. Può portare a una ridotta funzionalità renale, aumentando il rischio di formazione di calcoli renali. La disidratazione può anche influenzare negativamente il sistema cardiovascolare, aumentando la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. Inoltre, può causare affaticamento, mal di testa, vertigini e crampi muscolari.

Come aumentare l’acqua nel corpo 

Ci sono diverse strategie che possono aiutare ad aumentare la quantità di acqua del corpo. Prima di tutto, è importante bere acqua regolarmente durante il giorno. Un buon punto di partenza è bere almeno 8 bicchieri al giorno, ma l’apporto idrico può variare a seconda delle esigenze individuali. In situazioni come l’esercizio fisico intenso o l’esposizione a temperature elevate, è necessario aumentare l’assunzione di liquidi per compensare la perdita attraverso la sudorazione.

Oltre all’acqua, ci sono altre fonti di liquidi idratanti che possono contribuire all’apporto idrico complessivo. Le bevande come tè non zuccherato, infusi di erbe e brodo di verdure sono ottime alternative all’acqua pura. Inoltre, alcuni alimenti contengono elevate quantità di acqua e possono contribuire all’idratazione, come frutta e verdura fresche.

Come valutare l’idratazione

Valutare il suo livello nel corpo può essere utile per assicurarsi di essere adeguatamente idratati. È possibile fare affidamento su segnali fisici come la frequenza e il colore delle urine. Un’urina chiara e una minzione frequente sono segni di un buon stato di idratazione, mentre un’urina scura e la minzione infrequente possono essere indicativi di una possibile disidratazione.

Inoltre, la pelle elastica e ben idratata è un altro segnale di un corretto equilibrio idrico. La pelle secca e tesa può essere un segno di disidratazione. Alcuni dispositivi, come le bottiglie d’acqua con marcatori di graduazione, possono aiutare a monitorare l’assunzione di liquidi nel corso della giornata. Esistono anche test specifici, come il test della diuresi o la valutazione dell’osmolarità urinaria, che possono fornire una misurazione più precisa del livello di equilibrio idrico.

I rischi della disidratazione

Se non ci si idrata correttamente, si possono verificare diversi rischi per la salute. L’acqua è essenziale per il corretto funzionamento del corpo umano, e la sua mancanza può portare a una serie di problemi. Ecco alcuni dei principali rischi associati:

  • Disidratazione: si verifica quando il corpo perde più acqua di quanto ne assuma. Questo può accadere a causa di un’eccessiva sudorazione, di una scarsa assunzione di liquidi o di altre condizioni come diarrea o vomito. La disidratazione può portare a sintomi come sete intensa, secchezza delle labbra, stanchezza, vertigini e minzione ridotta. Se non viene trattata, la disidratazione può diventare grave e portare a complicazioni come shock ipovolemico o insufficienza renale.
  • Ridotta funzione cognitiva: l’acqua è fondamentale per il corretto funzionamento del cervello. La sua. mancanza può influire negativamente sulla funzione cognitiva, causando problemi di concentrazione, difficoltà di memoria, affaticamento mentale e ridotta capacità di prendere decisioni.
  • Problemi renali: l’acqua aiuta a mantenere i reni in salute, contribuendo alla rimozione delle tossine e dei rifiuti dal corpo. La mancanza di idratazione può aumentare il rischio di formazione di calcoli renali e altre condizioni renali.
  • Problemi digestivi: l’acqua svolge un ruolo chiave nella digestione e nell’assorbimento dei nutrienti. in caso contrario può verificarsi stitichezza e disturbi gastrointestinali.
  • Problemi di regolazione della temperatura corporea: l’acqua aiuta a regolare la temperatura corporea attraverso la sudorazione e l’evaporazione. La mancanza di idratazione può compromettere questa regolazione, aumentando il rischio di colpi di calore o insolazione.
  • Ridotta prestazione fisica: la mancanza di idratazione può influire negativamente sulla resistenza fisica e sulle prestazioni atletiche. L’acqua è essenziale per mantenere i muscoli idratati e prevenire crampi muscolari.

Scopri le acque aromatizzate nella nostra newsletter

Questo mese abbiamo prodotto il secondo capitolo del nostro libro “Vivi in salute“, nel quale parliamo degli estratti rinfrescanti e delle acque aromatizzate. Questo è un piccolo estratto, per avere le ricette esclusive, iscriviti subito alla newsletter di Altrostile e riceverai il capitolo dedicato.

“Oltre a idratare il corpo, le acque aromatizzate offrono una serie di benefici per la salute. Sono una scelta a basso contenuto calorico rispetto alle bevande gassate o zuccherate, rendendole ideali per coloro che cercano di mantenere un’alimentazione equilibrata.

Inoltre, possono aiutare a migliorare il metabolismo e favorire la digestione. Gli ingredienti utilizzati possono offrire anche proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e disintossicanti, fornendo un sostegno al sistema immunitario e promuovendo la salute generale.

Frutta

Frutta fresca, come limoni, arance, fragole, anguria e mirtilli, offre un sapore dolce e rinfrescante alle acque aromatizzate. La frutta è anche ricca di vitamine, minerali e antiossidanti che possono contribuire a una buona salute.

Erbe e spezie

Erbe aromatiche, come la menta, il basilico, la lavanda e il rosmarino, aggiungono un tocco di freschezza e profumo alle acque aromatizzate. Le spezie, come lo zenzero, la cannella e il peperoncino, possono dare un sapore leggermente piccante e un tocco di calore.

Fiori edibili

I fiori commestibili, come la calendula, la rosa e la lavanda, possono aggiungere un tocco di eleganza e delicatezza alle acque aromatizzate. Assicurati di utilizzare fiori che sono sicuri per il consumo umano e privi di pesticidi o prodotti chimici.

Articolo a cura di:

Patrizia Landini

Giornalista di Salute e Benessere

La nostra TV che da sempre è la nostra finestra sul mondo della crescita evolutistica dell’umanità.
Dal 2011 Partner Ufficiale di YouTube, seguirà costantemente il nostro lavoro di divulgazione e supporto delle buone pratiche